Incontro "L'industria e l'università per la ricerca scientifica

24/08/2018

Post

Sono intervenuti Francesco Rampini, head of engineering e design department all’European Industrial Engineering Group, e Paolo Teofilatto, preside della Scuola di Ingegneria Aerospaziale di Roma. “Fino a cinquant’anni fa - ha esordito Rampini - esistevano solamente pochi telescopi, tutti di dimensioni piuttosto ridotte. Negli ultimi anni il loro numero è cresciuto esponenzialmente, per non parlare delle loro dimensioni”. Ha continuando dicendo svelando che: "Per avere una precisione della strumentazione inferiore al decimo di millimetro, come ci richiedono gli astronomi, i problemi sono molti: analizzare le vibrazioni sismiche delle montagne su cui posizioniamo i telescopi o assemblare gli strumenti a 5mila metri di altitudine sono solo alcune delle sfide affrontate e vinte dalla nostra azienda negli ultimi anni”.

Sono i micro-satelliti l’oggetto dell’intervento del professor Teofilatto: “Nati come gioco di laboratorio, da un’idea di un professore e dei suoi studenti, i satelliti sono ormai una realtà commerciale, come testimonia la loro diffusione in orbita". Ha continuato sostenendo che " Oggi c’è bisogno dell’apporto dei giovani, che con la loro immaginazione possono e devono dare nuovi stimoli alla ricerca. Il futuro è loro”.

 

STREAMING DELL'INCONTRO

Photogallery

Vedi anche